Nasce il progetto “Spazi Generativi: Luoghi della comunità e co-working in aree rurali”.

Da tempo il GAL Escartons e Valli Valdesi lavora a fianco delle comunità per promuovere l’accesso ai servizi alla popolazione e facilitare l’interazione tra le persone e le imprese che vivono il territorio. In vista della Strategia di Sviluppo Locale 2023 – 2027, il GAL intende esplorare l’interesse del territorio per la creazione di spazi generativi di aggregazione sociale, anche attraverso il lavoro digitale da remoto.

Grazie al sostegno della Camera di Commercio di Torino nell’ambito del progetto GALeotte saranno le valli nasce l’iniziativa “Spazi Generativi: Luoghi della comunità e co-working in aree rurali”.  Il nostro obiettivo è la realizzazione di spazi dedicati per il lavoro digitale da remoto in area GAL, favorendo l’adozione di soluzioni innovative sul modello Smart Villages. Questi non saranno solamente dedicati al co-working, ma anche e soprattutto all’interazione tra le persone, le attività e i servizi attivi sul territorio. Il fine del GAL è quello di fornire ai residenti del territorio – e non solo – un luogo di socialità, dove sia possibile incontrarsi, confrontarsi e accrescere la propria rete relazionale.

Ecco quindi che gli spazi di co-working diventano veri e propri “spazi generativi“, luoghi della comunità dove la cittadinanza, le imprese, le organizzazioni e gli enti che operano sul territorio possano incontrarsi e lavorare insieme. Tali spazi saranno dunque un ulteriore presidio sul territorio del GAL per le comunità locali, e potranno svolgere un ruolo essenziale per la creazione di un futuro condiviso.

In continuità con l’introduzione all’imprenditoria di comunità, il GAL EVV aspira alla costruzione collettiva di questi spazi: tali luoghi verranno infatti identificati, ideati, discussi e realizzati grazie alla partecipazione degli attori che lavorano sul nostro territorio.

I prossimi passi

Partendo dal lavoro già realizzato sul tema degli spazi di Co-working in aree rurali, Il GAL EVV propone tre fasi preliminari per l’attivazione del progetto, anche in vista della Strategia di Sviluppo Locale 2023 – 2027 (durante la quale potranno essere messe in pratica):

  • Validazione della domanda: sul territorio esiste una necessità per spazi generativi di comunità? La nostra raccolta dati avrà l’obiettivo di quantificare e localizzare l’effettivo bisogno di tali spazi e l’interesse ad usufruirne; Vai al questionario
  • Co-progettazione: come dovranno essere questi spazi? Chi si occuperà della gestione? Organizzeremo attività finalizzate alla creazione condivisa di spazi di lavoro digitale che soddisfino le reali necessità degli utenti;
  • Animazione: cosa vogliamo fare per rendere questi luoghi vivi spazi di aggregazione? Organizzeremo attività per vivificare gli spazi di lavoro digitale, partendo dall’interesse delle comunità in cui potranno sorgere.

Gli Spazi Generativi si inseriscono quindi nella Strategia di Sviluppo Locale 2023-2027 del GAL, con l’obiettivo di potenziare la sinergia tra città e montagna.

Il lavoro con i giovani avviato il 2 ottobre a Giaveno prosegue con il laboratorio “Idee Giovani: progettiamo uno spazio generativo” organizzato grazie al sostegno della Rete Rurale Nazionale nell’ambito del Forum Leader Giovani.

Se sei interessato scrivi ad animazione@evv.it per avere ulteriori informazioni ed iscriviti alla nostra newsletter! Seguiranno aggiornamenti.