Arrival Regions

Il progetto “Arrival Regions”
Arrival Regions

Segui il progetto su:

Una sfida difficile può diventare un’opportunità?

Le aree rurali dell’Europa Centrale stanno affrontando una decrescita demografica senza precedenti e un aumento dei flussi migratori, ma se si creano le condizioni per la realizzazione di un efficace processo di integrazione, questa nuova sfida nel lungo periodo può rappresentare un’opportunità.

Arrival Regions, progetto finanziato nell’ambito del programma Interreg Central Europe, pone le basi per lo sviluppo di nuovi approcci all’innovazione sociale per favorire l’integrazione sociale ed economica di cittadini non EU nelle aree rurali.

Attraverso il progetto viene sostenuto e promosso lo sviluppo di pratiche che rendano il processo di integrazione una storia di successo, valorizzando le competenze degli attori sul territorio e supportando l’inclusione sociale dei cittadini non europei.

Ultime Notizie su Arrival Regions

Le azioni del GAL

Eventi finali

Eventi per dare continuità all’Azione pilota e dare idee per il futuro. Gli eventi hanno come temi il racconto dell’azione pilota, il confronto genitori-scuola e i possibili scenari futuri.

 

Scopri gli eventi
Eventi finali

Formazione

Gli operatori interessati hanno partecipato a 3 workshop su dialogo interculturale, innovazione sociale e networking, economia dei migranti. Relatori e partecipanti hanno potuto confrontarsi su questi temi, creando spunti di riflessione per il lavoro quotidiano.

Formazione Arrival Regions

Azione Pilota

Nel territorio del GAL EVV, in val Pellice, è stata condotta una delle nove azioni pilota che hanno coinvolto gli operatori di front desk che interagiscono quotidianamente con il pubblico. L’azione nasce con l’obiettivo di facilitare l’accesso alla società dei cittadini non UE per permettere loro di diventare parte attiva della stessa.

Con l’obiettivo di favorire l’interazione con gli utenti dei loro servizi provenienti da paesi non UE, gli operatori del territorio hanno usufruito di una serie di formazioni su dialogo interculturale, innovazione sociale e networking, economia dei migranti. Successivamente hanno avuto l’opportunità di essere seguiti da un tutor e, quando necessario, di ricevere il supporto dei mediatori culturali nel servizio ai cittadini non europei. Il progetto ha dato l’occasione di sviluppare delle infografiche informative rivolte sia ai cittadini che agli operatori e un vademecum utile a supportare gli operatori in modo facile e diretto.

Scopri il vademecum

Azione Pilota